Percorso professionale

 
Maturità scientifica: 96/100
Università: Università degli Studi di Genova
Facoltà: Ingegneria Edile-Architettura
Software: lavoro principalmente in ambiente mac; ho una buona conoscenza di Rhinoceros, Vectorworks, 3d max studio, cinema4d, Autocad, Photoshop, Illustrator, After Effects, Lightroom, Excel, Word, Power Point, pacchetto iWork e iLife, Adobe Audition (editing musicale).
 
Workshop
 Luglio 2009 (Genova - Italia)
    Workshop universitario: nato dalla collaborazione della nostra facoltà di Ingegneria Edile con Urban Lab (ufficio istituito da Renzo Piano per coordinare l’urbanistica genovese); abbiamo svolto progetti di urbanistica in merito alla riqualificazione di aree industriali dismesse della Val Polcevera. In particolare ho esaminato e approfondito la riqualificazione dell’ex deposito ferroviario a parco verde composto da un’area a funzione polisportiva e una ludico-serale. E’ stata data particolare importanza ai percorsi pedonali e al riutilizzo degli edifici preesistenti adattandoli alle nuove funzioni.
 
7 - 11 Dicembre 2009 (Berlino)
    Workshop internazionale: organizzato da Citè de l’architecture & du patrimoine di Parigi presso Beuth Hochschule fur Technik Berlin.
Essendo uno dei dieci finalisti del concorso internazionale GAU:DI ho partecipato a una settimana di lavoro e approfondimento confrontandoci con esperti del settore al fine di migliorare il progetto dal punto di vista di: design, struttura, materiali usati, urbanistico, bilancio energetico & energie rinnovabili. Alla fine della settimana abbiamo esposto gli elaborati a una giuria internazionale che ha decretato il vincitore.

15 - 20 Marzo 2010 (L’Aquila - Italia)
    Workshop internazionale: Il workshop ha avuto luogo a L’Aquila ed ha visto la partecipazione di studenti dell’Università degli Studi dell’Aquila, dell’Università di Harvard, della Keio University, dell’Università di Genova, della Democritus University di Thrace e degli allievi di Istituti medi superiori della città. Le attività svolte hanno riguardato una fase informativa con: 
visite sul sito della realizzazione, nelle aree del centro urbano colpite dal disastro, nella città di Avezzano scelta quale caso di studio; 
conferenza di Shigeru Ban all’interno di una giornata di studio tenuta con il contributo degli studenti dell’Università dell’Aquila e di Harvard; 
e la fase formativa con: 
la realizzazione di un modello, nella scala 1:200, dell’opera che verrà realizzata nei pressi del Conservatorio di Musica “Alfredo Casella” Per l’intera durata del workshop i partecipanti hanno avuto modo di approfondire con l’architetto Shigeru Ban e con gli organizzatori dell’iniziativa le caratteristiche della struttura lavorando sulla costruzione delle parti e sul loro montaggio.
la costruzione di prototipi al vero relativi a parti significative dell’edificio con la supervisione dell’assistente di Shigeru Ban
Il 20 Marzo l’architetto Shigeru Ban è venuto a vedere il lavoro svolto e si è informato sui problemi che abbiamo incontrato per realizzare il prototipo: abbiamo così avuto la possibilità di confrontarci con Ban e spiegare i problemi sugli incastri e le soluzioni che avevamo adottato per risolverli.

17 - 22 Maggio 2010 (Lessac-Francia)
    Workshop internazionale: organizzato da Citè de l’architecture & du patrimoine di Parigi presso Domaine de Boisbuchet (Vitra Design Museum) in Poitiers.
In questa seconda fase del concorso GAU:DI abbiamo seguito dei seminari al fine di preparare il materiale per l’esposizione alla Biennale di Venezia 2010.
Abbiamo lavorato sull’importanza della comunicazione: come trasmettere le nostre idee progetto attraverso le immagini, i video e la musica e con che programmi realizzarli; in particolare Dionissos Tsangaropoulos (www.deltatracing.com) ci ha illustrato e insegnato le potenzialità di 3dmax studio per realizzare animazioni 3d per esser montate in un filmato utilizzando il programma After effects
Abbiamo così imparato (lavorando anche nei mesi successivi al workshop) a produrre un video di 3 minuti circa che attraverso una storyboard raccontasse le nostre idee progettuali.